Gio 14 Giu 2012

Gli occhi dell'Africa brillano a Firenze durante il Pitti Uomo

La prossima edizione di Pitti Uomo avrà un sapore esotico e misterioso, grazie alla mostra fotografica Africa’s Eyes, che sarà inaugurata il 18 giugno e rimarrà aperta al pubblico fino al venerdì 22 giugno.

Sponsorizzata da Segue…, marchio fiorentino leader nel mercato degli accessori e della pelletteria, e realizzata in collaborazione con Firenze Made in Tuscany, magazine che racconta le eccellenze di Firenze e della Toscana, Africa’s Eyes raccoglie oltre cento fotografie di Andrea Zini, scattate dal 2009 al 2011 tra le affascinanti radure della Namibia e i parchi del Kenya.

Protagonista assoluta della mostra è l’Africa, magnetica, immensa, travolgente, vissuta attraverso gli occhi dei suoi animali, ritratti negli scatti con l’obiettivo di comunicare le loro paure, la loro forza, la loro sensibilità. Africa’s Eyes è un progetto ambizioso di studio e di ricerca che vuole raccontare l’anima del continente nero ed essere la testimonianza vera di una natura da preservare e tramandare.

Grazie alla sensibilità artistica dell’autore per le luci e per il trattamento dei colori, gli animali sembrano rivivere all’interno della fotografia. Le fotografie sono stampate su una speciale carta giapponese handmade con deckles sui quattro lati realizzata appositamente per il progetto dall’americano Jon Cone (Cone Editions) con una formula d'inchiostro monocromatica riservata in esclusiva per l’autore e chiamata "Zinitype”.

L’impatto visivo delle foto è fortemente emotivo: anche se le immagini sono monocromatiche, con sfumature seppia/arancione, gli occhi degli animali mantengono il loro colore originale. E’ da questo procedimento che nasce il concetto di Africa's Eyes.

La location prescelta per la mostra è Le Pagliere, in Viale Machiavelli 24: la forza suggestiva e penetrante dell’Africa ricreata all’interno di uno spazio storico  del capoluogo fiorentino.

Africa’s Eyes - Le Pagliere, Viale Machiavelli 24, Firenze

Lunedì 18 giugno 2012
19.30 – 23.00
Ingresso su invito 

Da martedì 19 a venerdì 22
18.00-22.00
Ingresso libero